Ugo Nasi ci racconta Ugo Nasi: biografia di uno scrittore

Ho l'enorme fortuna e l'onore di essere diventata amica di vari scrittori italiani. E devo dire grazie anche alla mia faccia di bronzo, ma non per quanto riguarda Ugo Nasi, che è stato uno dei primi ad aiutarmi a muovere i primi passi nel mondo della scrittura. Ugo infatti è uno scrittore coi fiocchi, ma … Continua a leggere Ugo Nasi ci racconta Ugo Nasi: biografia di uno scrittore

Non ti amerò

Mi stringi forte, fino a farmi mancare il fiato, che sembra che voglia fonderti con me. Ma non ti amerò Mi baci con tenerezza, schiudendo le mie labbra con amore, ma non ti amerò. Non ti amerò quando prenderai il mio viso tra le mani e mi sussurrerai che mi ami. E non ti amerò … Continua a leggere Non ti amerò

Camilleri e Montalbano

Lo scrivevo ieri su Facebook. Camilleri se n'è andato e credo che il dolore più grande lo provi Salvo Montalbano. Perché il grande merito di tutti i grandi scrittori è fare sí che il personaggio sia vivo, dare al lettore, a fine libro, la sensazione di avere perso un amico. Certamente i libri di Camilleri … Continua a leggere Camilleri e Montalbano

Ugo Nasi colpisce ancora

Ugo Nasi è un avvocato di Milano, ma che attualmente vive in Maremma, appassionato di storia medievale e di misteri antichi legati a quel periodo, ed è l'autore di Le Pagine Perdute e Arcana Rubris appartenenti alla trilogia dei romanzi del mistero, che ho letto con vero piacere e di cui ho anche parlato. E … Continua a leggere Ugo Nasi colpisce ancora

Pattuglie e sensi di colpa

E’ stravagante che sia necessario andare su Wikipedia per sapere che il cognome dell’agente Erlendur è Sveinsson. Non convinta, ho riletto due volte le prime pagine e ho dovuto cedere: l’agente è chiamato soltanto per  nome, non viene mai presentato compiutamente. Deve essere lo stile islandese, mi son detta. Avevo sotto gli occhi il tredicesimo … Continua a leggere Pattuglie e sensi di colpa

A iaddina ca camina… s’arricogghi ca vozza ‘china

A iaddina ca camina... s'arricogghi ca vozza ‘china Voglio iniziare così questo articolo, con un proverbio a me molto caro. Traduco: la gallina che cammina torna col gozzo pieno (di cibo). Come per dire, che i pigri non otterranno mai niente. Bisogna muoversi, crederci. Io, navigando e scrivendo, invece sono tornata col gozzo pieno di … Continua a leggere A iaddina ca camina… s’arricogghi ca vozza ‘china

Emozione

Ho scritto per mesi un giallo ambientato in America. Mi piaceva ed ero gasatissima, ma lentamente ho perso mordente e ho mollato tutto. Non che la storia fosse poco intricata o poco interessante, tutt'altro. Non so cosa mi sia successo, non avevo il blocco dello scrittore, semplicemente non avevo più voglia di raccontare quella storia. … Continua a leggere Emozione

Bones

Ogni tanto mi capita di fermarmi a vedere qualche scena di Bones. E poi, cambio. Trovo che, rispetto ai libri con protagonista Temperance Brennan, sia insopportabile. I personaggi mi sembrano stravolti e anche l'atmosfera generale. Voi che ne pensate?

La mossa dell’impiccato: un giallo di Daria Lucca

Daria Lucca, giornalista e autrice di importanti inchieste in ambito giudiziario, nel 2000 ha vinto il Premio speciale della giuria al Premio Saint-Vincent di Giornalismo. Attualmente vive tra la Liguria e la Toscana e da qualche anno scrive gialli. Gialli ben scritti e ben congegnati. Questo lo aggiungo io alla sua biografia copiata da Amazon. … Continua a leggere La mossa dell’impiccato: un giallo di Daria Lucca